Trade the Market with my "Price Action Naked Method"

Su Forex, Indici, Materie Prime e Azioni
 
 
Articoli, commenti e strategie con Arduino Schenato!

 

 

Articoli e Video GRATIS!

 

Diventare Trader Ep. 10: I rischi del mestiere

Buongiorno a tutti traders, in questo episodio vorrei parlarvi del rischio e delle responsabilità da doversi assumere se si vuole diventare dei trader professionisti.

Come trader neofita e in fase di studio mi trovo spesso ad affrontare argomenti che riguardano più l’aspetto personale che quello tecnico. In particolare, ciò che cerco di fare, è porre le giuste fondamenta affinché diventi consapevole dell'approccio imprenditoriale di cui il trading necessita.

L’argomento forse più importante e che molti trascurano è l’accettazione del rischio. Essere consapevoli di quanto si vuole investire e di quanto si è disposti a perdere è forse la parte più difficile. È buona norma, come consigliato anche da hereforex, tenere le percentuali di rischio da investire per trade basse, max 2%; questo, più o meno, tutti lo facciamo e lo accettiamo. Ma siamo sicuri che questo significa essere consapevoli e aver accettato il rischio?

Ragionare con le percentuali è giusto, rischiare l’1% o il 2% è corretto, ma prima di far questo bisogna fare un lavoro di “confessione” personale più profondo. Supponiamo di avere un capitale di 10 000 euro, l’1% corrisponde a 100 euro, siamo veramente in grado di accettare una perdita di 100 euro? Se da un giorno all’altro vi trovaste con 100 euro in meno di capitale, vi sentireste arrabbiati, frustrati? Se la risposta è sì, allora non avete accettato il rischio; forse non siete ancora pronti per investire quella percentuale del capitale, provate ad abbassare la percentuale. Se la risposta è no, allora ponetevi un'altra domanda. Se doveste perdere 5/6 operazioni di fila, ovvero 500/600 euro, come vi sentireste? Se la risposta è tutto tranne che calma, tranquillità o addirittura indifferenza allora forse dovreste ridurre il rischio.

Porsi queste domande e darsi delle risposte sincere aiutano il trader neofita, e non, a diventare consapevoli e accettare il rischio che si vuole assumere.

Un ulteriore punto di vista per avere il giusto approccio al trading professionale è quello imprenditoriale. È di fondamentale importanza, ai fini di un corretto mindest da trader, considerare il trading come un’attività imprenditoriale. Esso non ha niente di diverso dall’apertura di un bar, una tabaccheria o avviare una startup innovativa. Tutte queste attività necessitano come il trading di un investimento, e quindi un capitale, iniziale. Tutte hanno dei costi che periodicamente bisogna sostenere e un bilancio dell’attività a fine anno da dover analizzare approfonditamente. Il trading non è da meno, i costi saranno gli stop loss; durante il bilancio di fine anno, oltre a valutare l’andamento del nostro portafoglio, bisognerà analizzare come è stato ottenuto quel profitto/perdita. Essere consapevoli che le operazioni effettuate siano state dettate dal raziocinio e non dall’emotività, diventa per un trader la miglior arma per perfezionare la stabilità della propria azienda.

Vi vorrei lasciare con una frase di un esperto di matematica finanziaria e un video di un altro esperto, stavolta di Price Action trading, che servono per riflettere e approfondire questo argomento che è alla base del percorso per diventare trader professionista.

“Quando si materializzano le perdite non c’è una chiara accettazione di quel che è accaduto. Il prezzo sullo schermo perde la sua realtà in favore di qualche ‘valore’ astratto” - Nassim Taleb.

VIDEO&rel=0&autoplay=&loop=0&border=0&fs=0&showsearch=0&showinfo=0&disablekb=1">VIDEO&rel=0&autoplay=&loop=0&border=0&fs=0&showsearch=0&showinfo=0&disablekb=1" />

Con questo è tutto, alla prossima,

K.I.S.S. Traders.

Matteo

 

 

 

 
DISCLAIMER
Il presente sito ha esclusivamente finalità didattiche. Non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento nà come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio. I risultati presentati - reali o simulati - non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future. L'attività speculativa comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto gli Autori non si assumono alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore. Il navigatore, pertanto, esonera Arduino Schenato, Here Forex, i suoi soci e collaboratori, nei limiti di legge, da qualsiasi responsabilità comunque connessa o derivante dal presente sito internet.