Trade the Market with my "Price Action Naked Method"

Su Forex, Indici, Materie Prime e Azioni
 
 
Articoli, commenti e strategie con Arduino Schenato!

 

 

Articoli e Video GRATIS!

 

Diventare Trader Ep. 2: Progetti di Trading

Buongiorno a tutti ragazzi, eccoci tornati con il secondo episodio di “Diventare Trader”.

È finita la prima settimana della trading room che è veramente molto interessante: è formazione allo stato puro con tantissime cose da apprendere in modo accattivante, pertanto vi invito ad entrare a far parte di questo gruppo!

Ma torniamo a noi: il re di questa settimana è stato GBP/USD, un mercato che ha coinvolto il team costantemente e dove le principali discussioni sono state affrontate con Antonio. Mi sembra giusto scagliare una freccia a favore di Antonio stesso e, soprattutto, alla sua tecnica psicologica di analisi del trading: come molti dite forse sarà noioso e poco intrigante nelle sue disquisizioni, ma la realtà dei fatti è quella!

Il trading è gestione del denaro, è saper ragionare, non è avere un segnale e tradare alla cieca. E poi, parliamoci chiaro, se Arduino ha scelto lui, un motivo ci sarà, no?

Chiusa questa partentesi di riflessione, ciò di cui si è discusso molto sono stati i livelli di target e un interessantissimo studio su come questi livelli funzionino (sono rimasto veramente sconvolto!). Anche a me è venuto in mente di utilizzarli: qualche segnale e via con il diventare milionari! Ovviamente i nostri "Cavalieri", Arduino e Antonio, subito pronti ad aiutare e venire in soccorso hanno smontato la mia idea con un approccio veramente interessante; analizziamola insieme partendo dai famosi segnali.

I segnali sono una dinamica di prezzo concentrata in poche candele; ad esempio, una pin bar non è altro che una giornata nella quale una delle due forze agenti sul mercato prevale, supponiamo inizialmente i compratori, in seguito, nell'arco della stessa giornata, i venditori hanno la meglio formando quella candela che tutti GRAFICAMENTE conosciamo come pin. Ciò non significa che bisogna tradare sempre a questo punto.

Il segnale non è altro che uno dei punti dell’analisi del progetto che vogliamo attuare.

Per fare una buona pianificazione abbiamo bisogno di seguire dei passi ben precisi: prima di tutto serve la pianificazione settimanale, poi la dinamica giornaliera e infine il segnale o conferme a 4h concludendo con i livelli di target i quali, dal mio punto di vista, (forse Arduino e Antonio confermeranno o meno e lo scopriremo alla prossima puntata), non sono altro che livelli psicologici dove la maggior parte dei trader, di solito, prende profitto.

Lo so che quanto sto dicendo sembra frutto di mera organizzazione in realtà è effettivamente quanto è successo in questa settimana, pertanto, vi lascio uno spezzone di trading room nel quale Arduino fornisce una spiegazione di come il piano settimanale venga prima di un qualsiasi segnale o livello.

Da Matteo è tutto e come dice Arduino (vi prometto che nei prossimi episodi cercherò una frase mia),

Buon Trading Simple!

 

https://www.&rel=0&autoplay=&loop=0&border=0&fs=0&showsearch=0&showinfo=0&disablekb=1">https://www.&rel=0&autoplay=&loop=0&border=0&fs=0&showsearch=0&showinfo=0&disablekb=1" />


 

 

 
DISCLAIMER
Il presente sito ha esclusivamente finalità didattiche. Non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento nà come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio. I risultati presentati - reali o simulati - non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future. L'attività speculativa comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto gli Autori non si assumono alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore. Il navigatore, pertanto, esonera Arduino Schenato, Here Forex, i suoi soci e collaboratori, nei limiti di legge, da qualsiasi responsabilità comunque connessa o derivante dal presente sito internet.