Trade the Market with my "Price Action Naked Method"

Su Forex, Indici, Materie Prime e Azioni
 
 
Articoli, commenti e strategie con Arduino Schenato!

 

 

Articoli e Video GRATIS!

 

Diventare Trader Ep. 23: Analisi operativa EUR/USD

Buongiorno a tutti traders,

durante queste settimane, in trading room, abbiamo approfondito il cambio Eur/Usd, cambio sul quale Arduino ha progettato un trade. In questo articolo vorrei trasmettere ciò che io ho assimilato durante le analisi di Arduino su questo cambio, approfondendo il progetto stilato del trade.

 

Nell’episodio 20 ho analizzato la struttura del cambio sul grafico settimanale, per chi non lo avesse ancora letto vi invito a cliccare qui per leggerlo. In breve, Il cambio mostrava una notevole forza rialzista ed eravamo in attesa di una tenuta dell’area 1,17/1,1750 che ci andasse a confermare la visione già long. Nelle settimane successive come si può vedere dal grafico in basso è avvenuta la tenuta di quella zona. Ho inserito i livelli di estensione di volatilità (verdi) utili per analizzare il possibile rintracciamento e i possibili obiettivi di target.

 

Analizziamo nel dettaglio ciò che è avvenuto in queste due settimane osservando il grafico giornaliero.

 

Dopo il break del segnale settimanale si sono susseguite tre giornate di rintracciamento. L’ultima candela di rintracciamento chiude sul 38,2% di rintracciamento con uno spike che tocca il 50%. Successivamente si forma un inside bar.

Le inside bar sono dei pattern che, attualmente, non riesco a valutare in maniera opportuna. In quanto, come ben sappiamo, queste mostrano un abbassamento di volatilità che potrebbe successivamente portare un aumento di volatilità. La direzione di tale volatilità non è ben definita e per ottenere le giuste informazioni è necessario avere una adeguata sensibilità nell’analisi della macrostruttura.

Pertanto, il mio personale approccio è stato quello di attendere il break dell’outside bar e una conferma di tenuta dell’area superiore. Arduino in tale situazione decide, post break, di pianificare un’operazione long con i turbo24. Il knockout di tale operazione era posizionato sotto i minimi settimanali. Tale pianificazione considerava il possibile rintracciamento del cambio prima di un ulteriore allungo.

 

Questa prima operazione è stata chiusa da Arduino, in lieve profitto, il giorno 23 novembre. Durante quella giornata, che ora vediamo come una grande outside/indecision bar, si era formata una candela di grande volatilità short. Ciò non violava la visione long e la struttura di base, ma dava la possibilità di uscire comunque in profitto ed attendere una nuova conferma per un nuovo movimento long.

Il giorno successivo Arduino ci ha spiegato ulteriormente le motivazioni che lo hanno portato a chiudere il trade aggiungendo che qualora il mercato avesse dato nuova prova di forza lui avrebbe potuto pianificare un ulteriore operazione con la stessa linea di principio.

 

Il 25 novembre di prima mattina Arduino pianifica un’operazione long. Il livello di entry è zona break out dell’outside/indecision bar con stop sui minimi. (In nero nel grafico potete vedere le estensioni di volatilità del segnale ultimo considerato)

 

Ciò che ha spinto Arduino ad entrare nuovamente è stata l’ulteriore conferma data dal giorno 24 novembre. Candela bianca di alta volatilità con massimi e minimi praticamente coincidenti ad apertura e chiusura. Questo tipo di candela indica una chiara decisione presa dal mercato.

 

Ancora una volta, personalmente, ho preferito non effettuare il trade bensì focalizzare la mia attenzione sulla totalità della dinamica che ha spinto Arduino ad operare.

 

Per concludere abbiamo analizzato la dinamica e le motivazioni per la pianificazione di questo trade, ma ciò di cui ancora non abbiamo parlato è il target. La zona di target posizionata da Arduino è 1,24. Questa scelta nasce da numerose confluenze di volatilità e zone di massimi relativi in particolare:

1.      È stata la zona di vendita maggiore nel recente passato 2018

2.      Coincide con l’estensione 261,8% di volatilità dello swing settimanale in verde

3.      Coincide con l’estensione 342,7% di volatilità dello swing low settimanale di marzo in blu

4.      Coincide con l’estensione 342,7% di volatilità della settimana del 23 novembre in nero

5.      Sul mensile nel mese di marzo coincide con l’estensione di volatilità del 211,8%

 

Per quanto riguarda questo trade continueremo l’analisi nelle prossime puntate in modo da analizzare come Arduino gestisce un trade. Questo permetterà me e voi di apprendere sempre cose nuove o perfezionare il nostro metodo.

 

Alla prossima,

K.I.S.S. Traders.

 

 
DISCLAIMER
Il presente sito ha esclusivamente finalità didattiche. Non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento nà come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio. I risultati presentati - reali o simulati - non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future. L'attività speculativa comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto gli Autori non si assumono alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore. Il navigatore, pertanto, esonera Arduino Schenato, Here Forex, i suoi soci e collaboratori, nei limiti di legge, da qualsiasi responsabilità comunque connessa o derivante dal presente sito internet.