Trade the Market with my "Price Action Naked Method"

Su Forex, Indici, Materie Prime e Azioni
 
 
Articoli, commenti e strategie con Arduino Schenato!

 

 

Articoli e Video GRATIS!

 

Diventare Trader Ep. 25: Gestione EUR/USD

Buongiorno Traders, nelle precedenti puntate ho analizzato un’operazione effettuata da Arduino sul cambio EUR/USD. (Se ancora non l’hai letto ti invito a farlo cliccando qui)

In questo articolo andrò ad analizzare come Arduino ha gestito la posizione e quali motivazioni lo hanno spinto, a mio parere, ad effettuare determinate scelte.

Facendo un piccolo riassunto dell’operazione, Arduino è entrato long su EUR/USD, partendo da un’analisi settimanale, confermata per ben due volte sul grafico daily. Il livello di ingresso è stato circa 1,19 con stop 1,1790 e target 1,24 circa.

Come al solito le nostre analisi partono da un grafico settimanale.

Dopo la settimana dell’ingresso, indicata con la freccia verde, si configura una candela rialzista con ampia vola e direzionalità. Visto l’ampio movimento in una settimana, poteva risultare logico chiudere la posizione prematuramente per poi entrare successivamente su uno swing oppure spostarsi a break even. La scelta di Arduino è stata quella di non effettuare alcuna modifica al trade. Questo perché il trade nasce da una visione prettamente settimanale e di medio lungo periodo ed è necessario, in queste occasioni, lasciare la possibilità al mercato di ossigenare. Inoltre, è fondamentale scegliere attentamente i punti dove posizionare gli stop loss. Tali punti devono essere zone strategiche superate le quali la visione del mercato cambia totalmente. Osservando il grafico settimanale è evidente come l’unica zona di “cambio visione” è proprio la zona 1,1790 dove era già presente lo stop.

 

La settimana successiva, indicata con la freccia nera, crea una inside narrow range. Candela di compressione di volatilità che può portare ampia volatilità rialzista o ribassista alla rottura dei massimi o minimi. Analizziamo nel dettaglio questa candela settimanale passando su un grafico giornaliero.

La compressione di volatilità è particolarmente evidente. In una prima analisi grafica si può notare un rintracciamento calmo dei prezzi con una successiva candela rialzista di ripresa del movimento. Arduino decide al break della candela settimanale di spostare lo stop sotto i minimi della stessa.

 

Vediamo nel dettaglio cosa lo ha spinto a prendere questa decisione. Partendo da un’analisi dei rintracciamenti come si vede nel grafico sottostante, mettendo i livelli sullo swing high, si nota che il prezzo ha raggiunto il 161,8% chiudendo sopra di esso. Questa dinamica è una dinamica frequentissima di un rintracciamento dei prezzi “sano”. A conferma di tale rintracciamento con la candela successiva indicata dalla freccia nera, si configura una FTW power, segnale di continuazione della tendenza rialzista. Questo insieme di dinamiche porta Arduino a spiegarci un ragionamento. Ovvero, qualora il prezzo rompesse a ribasso lo swing low (minimo settimanale) allora si potrebbe creare un falso minimo che porterebbe all’incremento della posizione sotto opportune ipotesi. Qualora invece il prezzo rompesse il massimo settimanale allora la scelta più giusta per lui è quella di spostare lo stop sotto i minimi settimanali in quanto o il prezzo va in direzione del target o crea un falso massimo che potrebbe portare ad un rintracciamento molto più profondo. Ovviamente è stato rotto il massimo settimanale e, come accennato, Arduino ha deciso di spostare lo stop a profitto.

A supporto di questa decisione c’è stata anche una analisi sui costi di rollover. In particolare, Arduino ha spiegato che essendo sotto le vacanze è opportuno tenere in considerazione il rollover annuale (costo molto più elevato del normale rollover). Per questo nonostante la presenza di un rintracciamento più profondo non cambi la visione rialzista del mercato è preferibile chiudere in profitto prima che venga addebitato il rollover annuale e qualora si verificasse un rintracciamento più profondo rientrare successivamente con ulteriori conferme.

L’analisi dell’operazione continuerà nei prossimi appuntamenti, in base a ciò che il mercato ci farà vedere, alla prossima,

K.I.S.S. Traders.

 

 

 
DISCLAIMER
Il presente sito ha esclusivamente finalità didattiche. Non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento nà come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio. I risultati presentati - reali o simulati - non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future. L'attività speculativa comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto gli Autori non si assumono alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore. Il navigatore, pertanto, esonera Arduino Schenato, Here Forex, i suoi soci e collaboratori, nei limiti di legge, da qualsiasi responsabilità comunque connessa o derivante dal presente sito internet.