Trade the Market with my "Price Action Naked Method"

Su Forex, Indici, Materie Prime e Azioni
 
 
Articoli, commenti e strategie con Arduino Schenato!

 

 

Articoli e Video GRATIS!

 

Diventare Trader Ep. 29: Le Emozioni

 

Le emozioni sono, essenzialmente, impulsi ad agire; in altre parole, piani d’azione dei quali ci ha dotato l’evoluzione per gestire in tempo reale le emergenze della vita.”

Da Intelligenza Emotiva di Daniel Goleman.

 

Durante la lettura di questo libro, mi è saltata all’occhio questa frase e i suoi possibili collegamenti con il trading. Questo articolo sarà improntato su una riflessione personale sulle possibili interazioni tra emozioni e trading. Daniel Goleman in questo libro riprende la scuola di pensiero di Paul Ekman affermando che le emozioni principali sono 6: rabbia, paura, tristezza, disgusto, sorpresa e felicità. Queste sono caratterizzate da delle reazioni chimiche che il nostro corpo subisce per far fronte a delle emergenze della vita, ad esempio durante l’emozione paura il sangue fluisce verso i grandi muscoli, per favorire la fuga o il combattimento, e per un momento si congela forse per valutare se non convenga nascondersi; da qui la nota reazione detta di fight/flight/freeze. Per altri esempi vi invito a leggere il libro in questione.

Ma cosa c’entra tutto questo con il trading? In un modo o nell’altro, parte di noi trader si è già reso conto di quanto l’aspetto emozionale influenzi la nostra operatività, però, forse, ancora non si è raggiunto un livello di consapevolezza tale da cercare di capire per quale motivo avviene tutto ciò.

L’intelligenza emotiva deriva da un processo di evoluzione molto lungo, e ci ha permesso di sopravvivere per numerosi millenni; per avere un’idea di quanto tempo, basti pensare al fatto che già i primi uomini scappavano davanti ai predatori. Questo per dirvi quanto sia predominante in una situazione di “pericolo” il cervello emotivo rispetto a quello cognitivo, che è di ben più recente evoluzione. Ed ecco una delle parole principali di questa riflessione: il pericolo.

La perdita di denaro viene percepita dal nostro cervello emotivo come un pericolo per la nostra sopravvivenza. È un meccanismo automatico che il nostro cervello è abituato a fare da oltre 200 milioni di anni, pertanto, ogni situazione di pericolo, viene intesa come “minaccia” per la sopravvivenza, e quindi anche quando si tratta di un’operazione che sta andando a stop.

Ecco quindi una chiave di lettura sulla nostra voglia di voler chiudere in maniera anticipata un trade. Scatta la paura e da questa l’ancestrale meccanismo che benissimo ha funzionato per millenni: scappare.

Come risolvere questa situazione? Arduino e Antonio continuano a ripeterlo costantemente, in primo luogo è necessario accettare il rischio: questa fase richiede un impegno e una valutazione personale. Nessuno può accettare il rischio per voi, è un processo che bisogna fare necessariamente. A riguardo, Arduino ha pubblicato sul suo canale Youtube numerosi video e io ho scritto degli articoli, vi invito a visionarli qualora voleste qualche spunto per riflettere.

Ma questo è soltanto un esempio di come le emozioni possono influire sul nostro trading; basti pensare a quando abbiamo perso i soldi e scatta in noi la rabbia e la voglia di rivincita con il mercato. Il nostro cervello emotivo, anche in questo caso, surclassa quello cognitivo, annebbiando la nostra lucidità e quindi la capacità di tradare bene. Oppure quando la troppa felicità o tristezza ci portano a sovrastimare o sottostimare le nostre capacità, ma questi sono solo alcuni esempi, se ne potrebbero fare un’infinità.

Tutto ciò serve a farci rendere conto di quante e quali reazioni nel trading sono dettate unicamente dall’aspetto emotivo, e per questo è un ambito che andrebbe conosciuto e approfondito, nel trading come nella vita. È fondamentale, infatti, riconoscere le nostre emozioni, gli stati emotivi ad esse collegate e come queste stiano influenzando la nostra attività di trading. Crescere in autoconsapevolezza, e quindi in intelligenza emotiva, ci permetterà di rallentare i processi di pensiero permettendo alla nostra intelligenza cognitiva di valutare meglio le decisioni da operare.

K.I.S.S. Traders.

 

 

Il libro citato nell'articolo è:

Intelligenza emotiva. Daniel Goleman. Rizzoli

https://amzn.to/38R6NH4

 
DISCLAIMER
Il presente sito ha esclusivamente finalità didattiche. Non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento nà come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio. I risultati presentati - reali o simulati - non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future. L'attività speculativa comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto gli Autori non si assumono alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore. Il navigatore, pertanto, esonera Arduino Schenato, Here Forex, i suoi soci e collaboratori, nei limiti di legge, da qualsiasi responsabilità comunque connessa o derivante dal presente sito internet.