Trade the Market with my "Price Action Naked Method"

Su Forex, Indici, Materie Prime e Azioni
 
 
Articoli, commenti e strategie con Arduino Schenato!

 

 

Articoli e Video GRATIS!

 

Diventare Trader Ep. 6: Le Aspettative

Buongiorno a tutti Traders, in questo episodio parleremo di un argomento delicato ma fondamentale per la crescita di un trader professionista.

Quello di cui parlerò viene trattato spesso durante le trading room della scuola platinum da Arduino e Antonio, ho capito quanto sia importante nel trading e quindi voglio parlarne a tutti voi che state intraprendendo questa attività o già la fate da tempo.

Il 90% delle persone che approcciano al trading lo fanno con la speranza di poter “evadere” da quello stile di vita “9-18” che caratterizza, quasi, ognuno di noi.

Effettivamente è vero, il trading dà la possibilità, se fatto in maniera professionale, di poter acquisire uno stile di vita non conforme alla “normalità”.

Per ottenere questo cambiamento il percorso personale del trader deve passare attraverso numerose fasi. La prima di queste è il ridimensionamento delle aspettative.

- La prima aspettativa che ogni trader inesperto ha è quella della ricerca continua del guadagno, quell’ ossessione per le percentuali, ad esempio, giornaliere o mensili. Questa aspettativa provoca nel trader un bias cognitivo (un pattern sistematico di deviazione dalla norma o dalla razionalità nel giudizio) che conduce a scelte errate nell’inserimento delle posizioni o nella gestione di un trade.

- Un’altra possibile aspettativa è quella del sistema perfetto, quel sistema infallibile che non presenta stop e alimenta ancor di più la prima aspettativa proposta. La ricerca continua di perfezione nel sistema, spesso attraverso lo studio maniacale di grafici passati, genera un effetto di overfitting (adattamento eccessivo del sistema a caratteristiche che sono specifiche solo del passato, ma che non hanno riscontro nel futuro). Quest’ultimo provoca non solo un aumento degli stop nel sistema, ma anche uno stress psicologico che porta spesso il trader a sentirsi “fallito” ed abbandonare questo mondo.

Un primo approccio per poter limitare queste aspettative è quello di iniziare a percepire il trading come una vera e propria azienda.

Un’azienda che non ha un obiettivo giornaliero o mensile, ma un obiettivo nel lungo periodo che consiste nell’avere la sicurezza di continuare a tradare, che a fine anno può valutare gli utili e prepararsi per l’anno successivo. Un’azienda che ha un sistema adattabile all’ambiente in cui viene messo in pratica e AMMETTE, come costi variabili, gli STOP. LOSS.

Concludo ricordandovi che all’interno della scuola di trading platinum, offerta da hereforex, vengono affrontati questi argomenti, oltre all’aspetto tecnico, grazie ad Antonio al fine di costruire un mindset da trader professionista completo.

Alla prossima,

K.I.S.S. Traders.

Matteo

 
DISCLAIMER
Il presente sito ha esclusivamente finalità didattiche. Non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento nà come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio. I risultati presentati - reali o simulati - non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future. L'attività speculativa comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto gli Autori non si assumono alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore. Il navigatore, pertanto, esonera Arduino Schenato, Here Forex, i suoi soci e collaboratori, nei limiti di legge, da qualsiasi responsabilità comunque connessa o derivante dal presente sito internet.