Trade the Market with my "Price Action Naked Method"

Su Forex, Indici, Materie Prime e Azioni
 
 
Articoli, commenti e strategie con Arduino Schenato!

 

 

Articoli e Video GRATIS!

 

Il Trader| Riflessioni & Spunti

( Quella sotto è un'analisi indipendente di Arduino,  la quale non si intende come un consiglio operativo ma come informazione generale e con finalità didattiche )

Il Trader

Se sei qui per leggere questo articolo sicuramente è perchè nutri passione per il trading.

Nella mia oramai pluriennale esperienza nei mercati finanziari e nello trasmettere le mie strategie a tante persone posso dire che l'emotività corretta nel trading è un elemento molto importante ma che si raggiunge dopo anni di operatività costante e ben impostata.

In questo business solo chi ha un piano operativo e lo rispetta ha risultati nel tempo... così si può pensare "bhe allora se è così facile... " mentre ti posso assicurare che non solo manca la disciplina per rispettare un possibile piano di lavoro ma manca spesso anche un piano al 90 % delle persone che fanno trading. 

Un mare di stupidi errori arrivano a mostrarsi ogni giorno e mettono in luce il tuo vero carattere, debole e emotivamente vulnerabile.

Il rischio di incorrere in questi errori continua ad esserci e può farsi sentire lungo tutta la tua carriera di trader, è inutile è cosi... includo anche me stesso, pur avendo oramai imparato tanto dai miei errori e avendo un piano rigido che rispetto in modo costante.

Oggi, più che mai in passato, si sente parlare di trading automatico per fare trading e filtrare le emozioni ma ti assicuro che non è affatto così anzì... Io per esempio non sono in grado di far girare delle strategie automatiche su un conto reale di trading senza metterci le mani costantemente, diventando molto più emotivo di ciò che sono e non riuscendo a gestire le situazioni correttamente.

Il passo che si deve fare invece è un altro o altri.

Il trading ti può far sentire l'uomo più felice della terra come, al contrario, l'uomo più triste e depresso... spesso incontro traders che sono molto frustrati e spesso confusi non avendo chiaro ciò che serve per fare un trading serio e profittevole, quasi depressi e con l'umore a pezzi, di sicuro non come si nota in alcune pubblicità ingannevoli fatte da pesudo broker dei caraibi e che ancora lasciano scorazzare per la rete.

Ovviamente internet fa bene da una parte e male dall'altra perchè mette in luce tantissima spazzatura del settore, appunto dai presunti brokers con i big bonus con sede alle isole Cayman alle strategie che non perdono mai, passando per sistemi increbili di money management, magici indicatori, stilosissimi espet advisors... insomma un mondo ricco di situazioni che non fanno altro che minare negativamente molti new traders.

Cosa quindi può essere utile per migliorare il tuo trading parlando seriamente da trader a trader?

Intraday trading 

So già che molti di voi non saranno d'accordo ma, non ho nulla contro di voi, parola.

Molti nuovi arrivati nel trading sono attratti dal cercare di tirar fuori ogni giorno soldi dal mercato operando su time frames veloci... spesso in interent ci si imbatte nell'idea del intraday trading come qualcosa di più remunerativo, meno rischioso, più efficace.

Per chi cerca adrenalina, questo tipo di trading è perfetto. In generale, in qualsiasi forum di trading, social e evento del settore, l'intraday trading è molto discusso e spesso sembra la via corretta per far diventare il trading una vera e propria attività. Niente di più errato. 

Negli anni ho letto di statistiche date dai brokers che dicevano che i clienti che tenevano le posizioni un tempo limitato erano il linea generale quelli che performavano peggio e/o perdevano più soldi.

Le barre/candele intraday sono spesso "molto rumore, poca verità" non rappresentano dei reali spunti e, molti intraday traders rischiano soldi su situazioni cosi confuse e poco credibili.

Altra cosa importante è che per un trader intraday è necessario fare spesso svariate operazioni prima di vedere un profitto decente proprio perchè spesso non c'è una relazione a proprio vantaggio nel costo-ricavo dell'operazione quindi spesso grandi rischi-piccoli profitti. Ciò significa mantenere inevitabilmente un grande numero di trades a profitto per uscirne indenni a fine giornata. Non una volta ho visto persone in coaching che mi mostravano 10 trades a profitto e 1 in perdita che si mangiava quasi tutti i profitti precedenti o quasi. 

Altra cosa importante è il margine di errore: nell'intraday le operazioni hanno 5/10/15... anche 30 pips di stop loss perciò si deve essere molto precisi nell'entrata perchè se il trade ci va contro è facilmente un trade che sarà perdente.

Per fare un contorno al tutto è un modo di fare trading che porta l'emotività ai massimi livelli facendo fare errori dati appunto dalla paura, euforia, vendetta... 

Mi dispiace davvero quando sento chiedermi " ma con te Arduino imparo a operare intraday perchè è ciò che voglio fare, amo l'intraday..." davvero mi dispiace perchè so già che probabilmente quella persona andrà sul mercato più facilmente a perdere che a guadagnare.

Rischio

Quante volte senti sulla rete, in qualche social dire " abbiamo fatto 300 pips sull'ultimo trade! " oppure " siamo sempre dalla parte giusta non ne sbagliamo una !" oppure "... la mia strategia mi stupisce sono infallibile " ecc. potrei andare avanti ore... 

Il punto qui è un altro ovvero: quanto hai rischiato? Quanto rischi ? 

Il punto è che si deve fare i conti in soldi NON in pips : sto dicendo che i 30 pips possono valere 3.000 euro ( 100 euro/pip ) come 30 euro ( 1 euro/pip ) e i 300 pips possono valere 30 euro ( 0.10 euro/pip)  come 3.000 10 euro/pip) perciò io devo sapere quanto rischiare sul singolo trade in soldi non in punti. 


Quando vado a dormire la notte e ho delle posizioni in essere dormirò tranquillo se ho ben presente quanto è il mio rischio in "soldi" non in pips, vero?

Quality over Quantity

Anche nel mio bigliettino da visita c'è scritto quanto sopra: qualità più che quantità.

Un consiglio che posso dare è fare estrema attenzione alla qualità ed ecco perchè ti consiglio di lavorare solo su time frame quali il daily, il weekly e il monthly.

Il daily time frame è il mio preferito per le entrate mentre gli altri due mi danno una visione più ampia della situazione del mercato che ho davanti.

Ecco che in questo modo toglieremo tantissime negatività dal nostro trading, una di queste è la confusione per esempio.

Non aprire mai più di 3 trades contemporaneamente e tutti dati da una attenta analsi della price action dei time frames citati poco sopra, potrebbe essere un buon consiglio per chi si affaccia a questo mondo. Meglio ancora darsi un massimo di trades da fare durante la settimana ( max 3 ) e quindi avere 1/2 trades alla volta è sicuramente ancora meglio perchè ci si focalizza sulla qualità e non sulla quantità.

In questo modo andremo a togliere un cattivo ingrediente che si chiama overtrading ovvero farlo troppo e con poca qualità e che è spesso dato da un'attività frenetica e intraday.

Daily, & Weekly

Avrai capito quindi che uno dei passi primari sono passare a time frames alti come il daily e il weekly.

Trading pianficato, sensato, ragionato attraverso uno studio dei grossi movimenti di mercato basato sulla semplice lettura del prezzo, non rimanendo incollati al monitor 10 ore al giorno ma seguendo le principali informazioni ovvero le chiusure daily, weekly e mensili. 

Nel mio servizio Platinum clicca qui per dettagli ) seguiamo da tempo questi principi e facciamo un trading profittevole, divertente e consapevole. 

Utilizziamo il principio della qualità invece che della quantità facendo pochi trades ma qualitativamente perfetti. Non si rimane incollati al monitor per vedere come si muoverà il prezzo nella prossima mezz'ora nell'operazione che ho aperto ma attenderò la fine della giornata. End of day strategies.

Nessun indicatore strano o conosciuto che sia ma  solo la price action nuda del mercato, nessun dubbio dato da questi magici supporti al trading tanto usati ma che per me sono vera e propria spazzatura... del resto un uomo con un solo orologio sa che ora è e non ha dubbi, un uomo con due o più orologi non è mai sicuro al 100% vero?

Conclusione

Non farti influenzare dall'idea che nel trading ci sia la cosidetta chiave che apre tutte le porte perchè non esiste. 

Magici indicatori, magici robottini, magiche stratiegie... tutto è magico, si proprio tutto.

Ciò che devi fare è abituarti a pensare e ragionare attraverso un piano di trading.

Solo capire la price action del grafico che hai di fronte, sempre ragionando e capendo quel mercato, ti può far essere consapevole nel tuo trading da qui all'eternità... cambia la volatilità e tu lo noti e reagisci di conseguenza, cambia il trend o la sua velocità e tu lo noti e puoi agire di conseguenza, ecc.

NON esiste la strategia che non perde mai ma può esistere il piano di trading che non perde mai.

Il piano di trading è un qualcosa di NON meccanizzabile ma reagisce in base al momento che ci troviamo di fronte. Il mio sistema non è meccanizzabile e questo so che è la mia forza.

Del resto NON E' LA PIU' FORTE DELLE SPECIE CHE SOPRAVVIVE E NEMMENO LA PIU' INTELLIGENTE MA QUELLA CHE RISPONDE MEGLIO AL CAMBIAMENTO.

Buon trading SIMPLE!

Arduino

 
DISCLAIMER
Il presente sito ha esclusivamente finalità didattiche. Non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento nà come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio. I risultati presentati - reali o simulati - non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future. L'attività speculativa comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto gli Autori non si assumono alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore. Il navigatore, pertanto, esonera Arduino Schenato, Here Forex, i suoi soci e collaboratori, nei limiti di legge, da qualsiasi responsabilità comunque connessa o derivante dal presente sito internet.