Trade the Market with my "Price Action Naked Method"

Su Forex, Indici, Materie Prime e Azioni
 
 
Articoli, commenti e strategie con Arduino Schenato!

 

 

Articoli e Video GRATIS!

 

Perchè fare trading sul Forex?

( Quella sotto è un'analisi indipendente di Arduino,  la quale non si intende come un consiglio operativo ma come informazione generale e con finalità didattiche )

E' inuitile nasconderlo, uno dei miei mercati preferiti, come ben sapete, è il mercato forex... non per niente è stato il mio unico mercato per diversi anni.

Cosa significa forex e fare trading sul forex?

Forex sta per Foreign Exchange: scambio di valute estere, termine usato principalmente per il commercio tra valute ovvero il trading su valute.

Tutto il forex è scambiato a coppie ad esempio: eur/usd che rappresenta il valore di un euro per il suo controvalore in quel preciso momento di dollari americani oppure usd/jpy ( dollaro USA contro yen giapponese ) o gbp/usd ( sterlina britannica contro dollaro americano ) e tantissime altre.

In pratica si scambia sempre una valuta per un'altra: se dovessi credere che nei prossimi giorni l'euro si dovesse rafforzare sul dollaro americano allora cercherei di comprare un quantitativo di eur/usd ovvero fare un acquisto di euro vendendo il controvalore di usd e, se il prezzo di cambio di eur/usd dopo qualche giorno dovesse aumentare io riporterei un profitto; se invece dovesse dimnuire io riporterei un perdita.

Diciamo che è simile al trading classico su azioni o indici di borsa infatti se ritengo che il prezzo dello strumento che ho di fronte potrebbe aumentare comprerò se invece credo che dovrebbe scendere venderò.

Unica differenza è che se dovessi vendere una coppia di valute non significa che starò operando " allo scoperto" come per le azioni visto che, sempre nel forex, c'è una valuta che viene venduta e un'altra che viene comprata. Esempio: buy eur/usd significa che compro euro/vendo dollari pensando che il prezzo della coppia potrà aumentare; sell eur/usd, vendo euro/compro dollari pensando che il prezzo della coppia potrà diminuire.

Il valore di una coppia di valute viene quindi stabilito dal mercato?

Il valore delle coppie di valute è stabilito dal mercato. 

Non c'è una borsa ma si tratta di un mercato OTC, over the counter: la variazione verrà creata in base alla domanda e all'offerta di quel determinato "forex pair". Qui sotto l'andamento del cambio dei cambi ovvero l'euro sul dollaro americano negli utltimi mesi.

Quali sono le ragioni per cui il mercato forex è il mio preferito? Perchè qundi fare trading sul forex?

I motivi sono molti... i principali sono questi:

- E' un mercato che non ha pause. Aperto 24 ore su 24 dalla domenica sera al venerdì sera. Non ha quindi orari di chiusura e il grafico dei prezzi di qualsiasi cambio valutario è quindi continuo senza "gap" che possono disturbare.

- Il forex è il mercato più liquido al mondo. Si parla di circa 4 trilioni al giorno con la concentrazione degli scambi prevalentemente sulle maggiori coppie valutarie come eur/usd ( la più scambiata in assoluto ) , usd/jpy, gbp/usd.

- Molto più difficile da manovrare rispetto al mercato azionario, impossibile quindi il classico insider trading che a volte può stravolgere completamente il nostro studio grafico/tecnico per operare. Per questo reputo il forex il mercato più "tecnico" in assoluto.

- Long/Short senza nessuna restrizione. Come detto in precedenza si può operare al rialzo e al ribasso senza nessun problema.

- Si può operare anche con conti di trading non troppo esosi visto che si opera in marginatura attraverso l'uso della leva finanziaria. Con le direttive Esma questa marginatura sulle principali valute è il 3.33 % ovvero una leva finanziaria di 1:30. Significa che se ho un conto di trading da 5.000 euro posso aprire una posizione fino ad un massimo di 150.000 euro di controvalore!!! Ovviamente questa è una cosa che non consiglio mai visto che una leva finanziaria troppo alta non è mai sinonimo di profitti, credo che una leva corretta da utilizzare su un singolo trade sia al massimo pari a 3 o 4 volte il proprio capitale riposto su un conto di trading. Ovvero, se ho 5.000 euro sul mio conto di trading potrei aprire una posizione da 20.000 euro. Il 3.33 % di 20.000 euro sono circa 666 euro, ovvero la marginatura per fare l'operazione.

- Commissioni per operazione molto contenute. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una riduzione degli "spread" sulle coppie valutarie ovvero la commissione da pagare per operare.

- Il forex è un mercato che sta alla base di tutti gli altri. Conoscendo bene il mercato valutario e le sue dinamiche di correlazione non solo interne tra valute ma anche con gli altri mercati principali come l'oro, il petrolio, i maggiori panieri azionari si può operare comunque come se tradassimo uno di questi mercati. Per esempio quando lo yen giapponese si svaluta è spesso sinonimo di panieri azionari rialzisti, quindi è come se ci posizionassimo "long" su un indice borsistico oppure il dollaro australiano è molto correlato con gli andamenti dell'oro come per il dollaro canadese è forte la correlazione con il petrolio.

Conclusioni

Diciamo quindi che in linea generale il mercato del forex è, per un trader di breve termine, un ottimo mercato dove specializzarsi o per diversificare. 
Vi auguro un buon trading SIMPLE.

Arduino Schenato

 
DISCLAIMER
Il presente sito ha esclusivamente finalità didattiche. Non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento nà come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio. I risultati presentati - reali o simulati - non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future. L'attività speculativa comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto gli Autori non si assumono alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore. Il navigatore, pertanto, esonera Arduino Schenato, Here Forex, i suoi soci e collaboratori, nei limiti di legge, da qualsiasi responsabilità comunque connessa o derivante dal presente sito internet.